Ecco la foto della prima shield per Arduino ( e schede compatibili come la Nucleo STM32) con il logo dell' Archimede.

Il progetto (realizzato dagli alunni Domenico Lombardo e Lorenzo Noè ) è denominato SMI
 
(Sinew Motion Interface,  in italiano Interfaccia di movimento del nervo ):  collegandosi mediante elettrodi al nervo ulnare del braccio, ne rileva i segnali elettrici relativi ai comandi di movimento della mano, amplificandoli.

 

Oltre che a registrare e poter tacciare su un grafico i segnali  dei nervi interessati,SMI è in grado di mandare sulla cute lievi impulsi  elettrici di intensità sufficientemente elevata da attivare le fibre nervose di grosso diametro bypassando a tutti gli effetti il sistema nervoso centrale e interagendo sui singoli nervi che controllano il movimento della mano di un'altra persona. Il dispositivo va associato ad elettrodi ed un'apparecchiatura portatile TENS.

Il principale utilizzo di SMI risiede nella grande capacità medico-riabilitativa;  SMI permette ulteriori applicazioni mediche particolarmente utili per tutti quei pazienti affetti da patologie che non permettono al sistema nervoso centrale di mandare correttamente impulsi elettrici al corpo nonostante i nervi periferici funzionino correttamente. Avvalendosi del dispositivo è possibile per quest’ultima categoria di pazienti sollecitare gli arti superiori a muoversi nuovamente in modo da non perdere né il tono muscolare né la capacità motoria del muscolo che senza tale applicazione verrebbe a mancare.

Prof.re Domenico Ardito